Zero Zero Zero

di FutureMagazine.it
pubblicato venerdì 12 aprile 2013

Titolo: Zero Zero Zero Autore: Roberto Saviano Edizioni: Feltrinelli Prezzo: 9,99 euro

Da quasi due settimane nella top 100 dei libri elettronici più venduti su amazon.it, e attualmente al quinto posto, Zero Zero Zero di Roberto Saviano di parla di quello che, considerato dal punto punto di vista del business, potrebbe essere un esempio di prosperità in tempo di crisi. Notizia per cui ci sarebbe da gioire, se non fosse che il business in questione è quello dello spaccio di droga, che lo scrittore e giornalista racconta a modo suo, senza mitigare la crudezza delle descrizioni e la crudeltà dei meccanismi che regolano la produzione, le grandi vie del commercio e quelle piccole dello smercio al dettaglio.

L’autore di Gomorra parla, in particolare, della schiavitù da cocaina, del suo spaccio e della sua dipendenza, diffusi in tutto il mondo eppure poco presenti nella cronaca giornalistica e nella consapevolezza della gente. Alle spalle di questo libro, edito da Feltrinelli, c’è un lunghissimo lavoro di inchiesta e approfondimento, che ha impegnato Saviano per sette anni.



Dalla quarta di copertina:

Scrivere di cocaina è come farne uso. Vuoi sempre più notizie, più informazioni, e quelle che trovi sono succulente, non ne puoi più fare a meno. Sei addicted. Anche quando sono riconducibili a uno schema generale che hai già capito, queste storie affascinano per i loro particolari. E ti si ficcano in testa, finché un’altra – incredibile, ma vera – prende il posto della precedente. Davanti vedi l’asticella dell’assuefazione che non fa che alzarsi e preghi di non andare mai in crisi di astinenza.

Per questo continuo a raccoglierne fino alla nausea, più di quanto sarebbe necessario, senza riuscire a fermarmi. Sono fiammate che divampano accecanti. Assordanti pugni nello stomaco. Ma perché questo rumore lo sento solo io? Più scendo nei gironi imbiancati dalla coca, e più mi accorgo che la gente non sa. C’è un fiume che scorre sotto le grandi città, un fiume che nasce in Sudamerica, passa dall’Africa e si dirama ovunque. Uomini e donne passeggiano per via del Corso e per i boulevard parigini, siritrovano a Times Square e camminano a testa bassa lungo i viali londinesi. Non sentono niente? Come fanno a sopportare tutto questo rumore?


 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: