L’arcobaleno di Apple: iPhone 5C e iPhone 5S

di FutureMagazine.it
pubblicato mercoledì 11 settembre 2013

Il nuovo melafonino con scocca in plastica, svelato ieri, propone cinque colori e display Retina. L’iPhone 5S, invece, alza il livello di prestazioni, batteria e fotocamera e sfoggia un nuovo processore del doppio più veloce.

Come previsto, gli annunci di Apple relativi all’estensione della gamma iPhone sono stati un’esplosione di colore. Per l’iPhone 5C, da mesi atteso come possibile “smartphone low cost” dell’azienda di Cupertino, al momento l’arrivo in Europa ha generato una mezza delusione in chi sperava di risparmiare: la pagina francese e quella tedesca del sito di Apple riportano per il preordine un prezzo di 599 euro per la versione da 16 GB dell’iPhone 5C, e di 699 euro per quella da 32 GB. Le stesse che, sul mercato americano, si possono portare a casa spendendo, rispettivamente, 99 e 199 euro a patto di sottoscrivere un abbonamento di due anni con Verizon, AT&T o Sprint.

iPhone 5C


Per poter beneficiare di questi prezzi o prezzi paragonabili, bisognerà forse aspettare che anche gli operatori italiani come Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia si attivino per eventuali accordi di questo tipo. L’iPhone 5C è caratterizzato da una scocca in plastica declinata nei colori verde, bianco, azzurro, rosa e giallo, un telaio rinforzato in acciaio che funge anche da antenna, superficie in vetro e 132 grammi di peso. La fotocamera è da 8 megapixel, mentre all’interno troviamo 16 oppure 32 GB di memoria, oltre al chip A6 già visto su precedenti modelli. La cover costerà 29 dollari e sarà prodotta negli stessi cinque colori proposti per la scocca, che potranno ovviamente essere abbinati a piacere.

La lettera “S” continua, invece, a caratterizzare lo smartphone top di gamma dell’azienda di Cupertino, e il nuovo iPhone 5S non delude le attese quanto a caratteristiche tecniche e promette miglioramenti sul fronte delle prestazioni, dell’autonomia e della sicurezza. Sul fronte estetico, il “colpo di teatro” è la versione oro, che si affianca alle classiche bianca (silver) e nera (space grey). Il cuore del device è il nuovo processore Apple A7 a 64 bit, il primo di questo genere mai impiegato su uno smartphone.

L'iPhone 5S introduce un sensore per le impronte digitali


A detta dell’azienda, l’architettura di questo modello gerantisce velocità di esecuzione doppie rispetto a quelle dell’iPhone 5 e fino a dieci ore di utilizzo in conversazione 3G, altrettante in navigazione Lte e 250 ore di standby. Migliorate anche le performance della fotocamera, sempre da 8 megapixel ma ora dotata di un flash composto da due Led, stabilizzazione automatica dell’immagine e capacità di riprendere filmati in slow-motion a 120 fotogrammi al secondo.

Altra novità  riguarda la sicurezza: nel nuovo tasto home, infatti, è stato inserito infatti inserito  un sensore (il nome è Touch ID) che consente di sbloccare il telefono tramite impronta digitale; quest’ultima può servire anche per altre operazioni, come per autenticarsi e accedere a servizi o fare acquisti sull’App Store e su iTunes.

 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: