Child survival in a changing climate

di Valentina Bernocco
pubblicato martedì 11 settembre 2012

Cosa: Child survival in a changing climate.
Fotografie di Luca Catalano Gonzaga
Dove: Milano
Quando: 19 settembre – 14 ottobre

Difendere i diritti dell’infanzia significa innanzitutto informare, e farlo attraverso immagini spettacolari e intense è il percorso scelto dalla Fondazione Forma per la Fotografia con l’allestimento della mostra Child survival in a changing climate. Fotografie di Luca Catalano Gonzaga. Un progetto che gode del Patrocinio del Comitato Italiano per l’Unicef, e che sarà visitabile per poco meno di un mese, dal 19 settembre al 14 ottobre prossimi, nella sede della fondazione, a Milano in piazza Tito Lucrezio Caro (zona Porta Genova).

L’esposizione raccoglie un centinaio di scatti realizzati dal fotoreporter in giro per il mondo per denunciare le conseguenze dei cambiamenti climatici sull’infanzia. Attraverso le immagini e l’apparato informativo della mostra scopriamo la tragedia dei bambini nel più grande campo profughi del mondo, quello di Dadaab in Kenya, a 30 kilometri dal confine somalo: qui vivono 400mila eco-rifugiati, in fuga dalla più grave siccità e dalla conseguente desertificazione del Corno d’Africa.

Uno scatto di Luca Gonzaga in mostra


Le fotografie testimoniano anche la lotta dei 60mila nepalesi minacciati dall’incombente tracimazione di un lago glaciale, conseguenza del ritiro dei ghiacciai dell’Hindu Kush himalayano, e quella degli abitanti del Burkina Faso, della Mongolia, dello Zambia e del Bagladesh. I bambini sono le prime vittime dei disequilibri climatici, in zone tormentate dalla siccità o, per converso, dalle eccessive precipitazioni.

Ma il reportage mostra anche un filo di speranza, con le immagini del campo eolico di Dhule, in India. I giovani nati qui, dentro la culla di questa nuova economia sostenibile, sono il primo passo verso la grande sfida che l’umanità dovrà necessariamente affrontare nei prossimi decenni.

Child survival in a changing climate è visitabile gratuitamente il martedì, mercoledì, sabato e domenica dalle 10 alle 20, e il giovedì e venerdì dalle 10 alle 22; l’inaugurazione è fissata per mercoledì 19 settembre alle 18.30. Per informazioni: 02.58118067, oppure 02.89075419.

 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: