Cart.Ina, la batteria aggiuntiva che scompare

di FutureMagazine.it
pubblicato lunedì 11 novembre 2013

Il piccolo e leggero accessorio, con i suoi 4,9 centimetri di spessore e 20 grammi di peso, può essere nascosto nel portafoglio o in tasca e utilizzato per dare carica aggiuntiva a un device portatile.

Il nome potrebbe far pensare alle sigarette fai-da-te, e invece Cart.Ina allude al fatto di potersi mimetizzare dentro a un portafoglio (o a un altro spazio ridotto) come un pezzetto di carta ripiegato. Presentata da Bip – Basta il Pensiero, si tratta di una batteria ai polimeri di litio che permette di prolungare l’autonomia di un dispositivo portatile dotato di interfaccia miniUsb, come per esempio uno smartphone, un piccolo tablet o un lettore mp3.



La batteria supplementare assomiglia davvero a un foglietto, con il suo spessore di 4,9 millimetri e i suoi 20 grammi di peso, a fronte di una capacità di 850 mAh. È dotata di uscita miniUsb , sistema di accensione/spegnimento automatico e luce Led che indica lo stato di carica o meno della batteria stessa. Inoltre, è integrato all’interno di questo accessorio un sistema di sicurezza che evita i sovraccarichi, i corto circuiti e il surriscaldamento.

In caso di emergenza, basta collegare Cart.Ina tramite miniUsb e fare una leggera pressione sul tasto on per accendere la batteria e avviare la ricarica in qualsiasi luogo e momento. Una volta esaurita tutta l’energia, il dispositivo si ricarica poi via Usb.

Cart.Ina è disponibile nei colori azzurro, nero, bianco e fucsia a un prezzo consigliato di circa 30 euro (29,90 euro).

 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: