Candidato a sorpresa

di Valentina Bernocco
pubblicato venerdì 11 gennaio 2013

Genere: commedia
Durata: 85 minuti
Regia: Jay Roach
Anno: 2012

Archiviate, oltre oceano, le spettacolari elezioni presidenziali che hanno riportato Obama alla Casa Bianca, in Italia si scaldano i motori della campagna elettorale per il nuovo ciclo politico tanto atteso. Per distrarci un po’ dai problemi dello Stivale possiamo concederci un’ora e mezza di risate con quest Candidato a sorpresa (titolo originale The campaing), parodia surreale e politically incorrect del meccanismo che negli States regola la corsa alla poltrona delle amministrazioni locali. Con meccanismi che, in fondo, non sono dissimili da quelli di qualsiasi competizione politica: la ricerca di un candidato capace di imporre la propria immagine, il rastrellamento di fondi e appoggi di lobby, e una guerra dialettica che sempre più procede attraverso colpi bassi e tradimenti.

Si scherza e si esagera, fra gaffe e colpi di scena, con i personaggi interpretati da Will Ferrell e Zach Galifianakis (due caricature ben oltre il limite dell’improbabile, candidati senza scrupoli e senza ritegno), ma in fondo certe logiche di potere, comunicazione e calcolo dell’interesse sono decisamente realistiche.

Ecco un film non impegnato e non impegnativo ma che in fondo fa anche riflettere, e che osa uscire dagli schemi della comicità hollywoodiana più ritriti.  L’home video propone la versione Dvd e quella in Blou-ray, inclusiva anche di Copia Digitale.


 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: